Le cose non sono mai quello che sembrano ©. Clicca sull'immagine.

Le cose non sono mai quello che sembrano ©.           Clicca sull'immagine.
Il primo romanzo di Mancio M. Ruggiero

Champions: Ottavi di Finale (2^ Parte): Vlahovic gran gol, ma non basta; la Juventus pareggia come quasi tutte le altre. Solo il Chelsea vince.



Esordio con gol lampo del nuovo 7 Juventino, vince il segno X quasi ovunque, Lille unica perdente

Ci eravamo lasciati la settimana scorsa con le prime 4 partite del turno:👇

Avevamo visto all'opera una delle due squadre italiane ancora in corsa e soprattutto gente del livello di Messi e Neymar, in attesa di vedere a questo giro Cristiano Ronaldo.

Bisogna dire, proprio partendo da quest'ultimo che se questa volta lui non ha segnato, il suo successore con il numero 7 alla Juventus ha siglato un gol strepitoso proprio in apertura della sua gara, purtroppo non capitalizzato dai bianconeri che alla fine hanno pareggiato la partita.

Talvolta una partita di calcio è una sorta di "State of Mind" e vince chi ha la giusta mentalità.

Certo, il calcio non è un gioco da singoli, ma di squadra e se la "Nuova Ossessione", per dirla alla Subsonica è uguale a quella di tutti gli anni, bisognerà cambiare qualcosa in corso d'opera.

Mahmood, Blanco, Checco Zalone, Achille Lauro, ecc.... hanno già lasciato nuovamente il posto agli atleti del calcio, ma tutti questi dovrebbero avere un attacco alla Sonic per non deludere le attese.

In queste quattro gare c'è stata una sola squadra a vincere e di conseguenza l'avversaria è stata l'unica a perdere, visto che le altre partite sono terminate tutte in parità.

Andiamo a vedere tutto nel dettaglio:👇 



Villarreal-Juventus 1-1

MARCATORI: 1' Vlahovic, 67' Parejo

VILLARREAL (4-4-2): Rulli; Foyth, Albiol, Pau Torres, Pedraza (78' Estupinian); Chukwueze (90' Pino), Parejo, Capoue, Alberto Moreno (78' Trigueiros); Lo Celso, Danjuma (90' Dia). All.: Emery.

JUVENTUS (4-3-3):  Szczesny; De Sciglio (87' Pellegrini), Danilo, De Ligt, Alex Sandro (46' Bonucci); McKennie (81' Zakaria), Locatelli (70' Arthur), Rabiot; Cuadrado, Vlahovic, Morata. All. Allegri.



Max Allegri presenta un 4-3-3 con Cuadrado e Morata ai lati di Vlahovic e dopo pochi secondi la Juventus è già in vantaggio: lancio di Danilo, scatto in profondità di Vlahovic e gran gol in diagonale dell'attaccante. 
La Juventus sembra poter fare un solo boccone degli avversari, ma di tanto in tanto rischiano. 
Per ovviare nella ripresa entra Bonucci al posto di Alex Sandro. 
La seconda frazione è equilibrata, con il Villarreal che preme per recuperare, ma non sembra pericoloso.
Però quando Parejo taglia e Ragiot non lo segue, il centrocampista raccoglie l'assist di Capoue e pareggia. 

Chelsea-Lille 2-0

Dopo 8' i Blues passano in vantaggio: calcio d'angolo e gol di testa di Havertz.
Il Lille prova a reagire e tenta due volte il pareggio senza riuscirci.
Nella ripresa il Chelsea trova il raddoppio con Pulisic, gestendo poi il finale di gara.


Atletico Madrid-Manchester United 1-1

Parte subito bene l'Atletico e Joao Felix al 7' di testa firma il vantaggio su un calcio d'angolo di Lodi. 
Cristiano Ronaldo tenda un paio di volte di rispondere, i biancorossi potrebbero anche raddoppiare. ma Nella ripresa provano ad essere maggiormente incisivi i Red Devils, ma ci vuole un subentrato per pareggiare.
A 5' dal suo ingresso in campo, infatti, è  Elanga a trovare la rete.
A quel punto l'Atletico tenta il tutto per tutto, collezionando corner e dalla traversa su conclusione di Griezmann a 3' dallo scadere.



Benfica-Ajax 2-2


MARCATORI: 18' Tadic, 26' (aut.) Haller, 29' Haller, 72' Yaremchuk

BENFICA (4-4-2): Vlachodimos; Gilberto (91' Goncalves), Otamendi, Vertonghen, Grimaldo; Rafa Silva, Weigl, Taarabt (85' Bernardo), Everton (62' Yaremchuk); Ramos, Nunez (90' Lazaro). All.: Verissimo.

AJAX (4-3-3): Pasveer; Mazraoui (92' Rensch), Timber, Martinez, Blind (73' Tagliafico); Berghuis, Edson Álvarez, Gravenberch (73' Klaassen); Antony, Haller, Tadic. All.: Ten Hag

L'Ajax passa subito in vantaggio con Tadic, ma la rezione dei padroni di casa non si fa attendere, prima il palo di Rafa Silva, poi l'1-1 grazie all'autorete di Haller. 
Quest'ultimo si fa perdonare subito dopo sfruttando un'altra disattenzione della difesa avversaria.
Nel finale di frazione è il palo che impedisce agli olandesi la terza rete. 
Nella ripresa non calano i ritmi, i portoghesi trovano il 2-2 al 72': contropiede incontenibile rifinito da Rafa Silva, la conclusione di Ramos è respinta da Pasveer, ma il neo-entrato Yaremchuk di testa è il più lesto di tutti a spingere in rete ed il risultato non cambierà più.

Commenti

IL LIBRO DI MANCIO !!!

IL LIBRO DI MANCIO !!!
Le cose non sono mai quello che sembrano ©

© Copyright 2013 Mancio Mario Ruggiero

ACQUISTA SU

- www.ilmiolibro.it

ACQUISTA ORA: CLICCA QUI!!!

- La Feltrinelli (librerie e/o sito)

- Cartolandia Mola

(Via S.Chiara, 5 - Mola di Bari)

- Francesco Basile Strumenti Musicali

(Via Matteotti, 14 - Taranto )

- Stores esterni (amazon,Apple, Kobo, ecc.)

(versione cartacea Isbn: 9788891066589

ebook Isbn: 9788891066824)

CLICCA "MI PIACE" sulla pagina:

Le cose non sono mai quello che sembrano

www.facebook.com/lecosenonsonomaiquellochesembrano

Puoi acquistare il libro anche dalla stessa pagina facebook:

Clicca QUI: Acquista ora !!!

Top 10 (gli articoli più letti di sempre)

MOLA: PESCHERECCIO SI INCAGLIA NEL PORTO PER VIA DELL'INSABBIAMENTO!